Torna ad Articoli

logo

Revive Israel Ministries

©6 Dicembre 2013 Revive Israel Ministries

Non piegare il ginocchio a Baal

Con Asher Intrater

L'apostolo Paolo si riferiva ai credenti Ebrei in Yeshua  come il " Residuo  d'Israele" ( Romani 11:5 ) . C
omparava i 7.000 idividui che esistevano al tempo d'Elia, che "non piegarono il ginocchio a Baal " ( versetto 4 ) . Dato che io sono un Ebreo Messianico e non partecipo al idolatria , certamente posso qualificare come uno che non piega il ginocchio a Baal .

Davvero?

Baal era un dio Cananeo che veniva promosso da Jezebel .
In Apocalisse 2:20 ci viene detto di non tollerare lo spirito di Gezebel (e quindi Baal ) . Questo spirito pervade la società ribelle odierna , attraverso il peccato sessuale ed intrattenimento carnale . Il " piegare il ginocchio " può essere fatto come un atto fisico... ma anche puo' riferirsi a dare i propri pensieri ed emozioni sensuali. Io ,...mi sono lasciato andare con immaginazioni cattive?

Io,...forse sto piegando il ginocchio a Baal- Gezebel con sensualità ed auto- indulgenza più di quanto mi piacerebbe ammettere . Forse sei tu questo. La scorsa settimana condivisi questo con la nostra squadra, risultato tutti noi ci siamo inginocchiati sul pavimento e ci siamo pentiti . Piu' tardi andai al centro commerciale , e vicino l'ingresso c'era una pubblicità gigante di una donna vestita solo in intimo/mutandine .

Sentii il timore di Dio ( Proverbi 1:7 ; 8:13 ) . Cosi' decisi d'andare nel negozio, gentilmente e chiaramente  chiesi la rimozione di quella pubblicita' ed feci una richiesta per iscritto che fosse inviata alla direzione che gestivano quella catena di negozi in tutta la nazione . Ebbi la sensazione che il manifesto venisse rimosso in tre giorni . Il terzo giorno , gli operai arrivarono ​​e cambiarono il manifesto . Che Iddio ci conceda la grazia di non piegare il ginocchio a Baal!


Il Mio Miracolo di Hanukah

Con Dror Zicherman

Estratto dal Yediot Ahronot , 29-11-13

Durante Hanukah 2005 , io facevo servizio militare nella divisione di Nachshon , in una piccola squadra di quattro persone . Durante il servizio ci fu' dato un'allerta " terroristi  potenziali " . Allora noi decidemmo d'istituire un posto di blocco a sorpresa ; 50 minuti dopo aver controllato le auto , arrivo' un taxi che proveniva dalla direzione di Tulkarem , cosi' noi abbiamo chieso ai passeggeri d'uscire dal'auto ed allinersi . Alcuni di loro ci davano una sensazione sopspetta , specialmente uno con una grossa giacca . Ci fermammo ad una distanza di 15 metri e gli chiedemmo d'aprire la giacca . E tutto ad un tratto sentimmo una forte esplosione . Il mio amico , Uri , l'ufficiale del gruppo, mori' sul colpo , ed io venni  gravemente ferito .

Da quel momento incominciarono i miei miracoli . Per caso ci fu' 
un elicottero nella zona che mi venne a prendere . Il medico di bordo vide quanto  ero gravemente  ferito , diede ordine di cambiare direzione e mi invio' all'ospedale d' Hillel Yaphe ; dando questo ordine  accorcio' il volo di 15 minuti ed infine salvo' la mia vita .

Avevo così poco sangue e persi conoscenza . Per tre giorni ero in coma e sotto respirazione artificiale . Venni diagnosato clinicamante morto. L'ottavo giorno della accensione della candela (di Hanukkah ) , mi svegliai e quando vidi tutti quei tubi e bende , mi resi conto quanto fui gravemente  ferito : alle gambe, fianchi , organi interni - un dolore terribile .

Più tardi  si venne a sapere che la bomba era d'una enorme carica  esplosiva di 30 kg e che avrebbero potuto distruggere  la metà d'un edificio . Uri pago' con la sua vita, io pagai con il mio corpo . Promisi a me stesso che non sarei stato su una sedia a rotelle , ma che un giorno avrei camminato di nuovo.

Mantenni la promessa , dopo un anno e mezzo di innumerevoli interventi chirurgici ; otto anni dopo , superai
i dolori fisici, ma stavo ancora avendo a che fare con la sofferenza del mio cuore- anima. Mi resi conto che soffrivo di "Post trauma/attacco terroristico". A volte rifletto, e mi fa sentire meglio nel ricordarmi che quel blocco imporvissato da noi salvo' molte vite.


Preghiamo per la guarigione emotiva dell'autore di questa storia e la sua salvezza spirituale.

Torna ad Articoli 2013

Torna ad Articol