Torna ad Articoli

logo

Revive Israel Ministries

© 14 de Febbraio 2020 Revive Israel Ministrie

Newsletter di Febbraio 2020

Caro amico di Revive Israel,

Gerusalemme come sempre è un argomento caldo nelle notizie.  Il mese scorso circa 40 capi di stato hanno commemorato 75 anni da quando Auschwitz è stato liberato, il più grande evento diplomatico nella storia dello Stato di Israele.  Quindi il presidente Trump ha introdotto la sezione politica del suo piano di pace, sostenendo Gerusalemme come capitale indivisa di Israele.  Tuttavia, la città è molto contestata e quindi ti chiediamo di ricordare di "Pregate per la pace di Gerusalemme" e per i Gerusalemmiti affinché scoprano da soli il Principe della Pace.

flags

Incontra il team: Yael Carmiel

YaelYael si è recentemente unita a Revive Israel, fornendo assistenza nelle operazioni e nell'amministrazione quotidiana.

È cresciuta e vive ancora con la sua famiglia nel Kibbutz Yitav, un piccolo villaggio nella valle del fiume Giordano, con una popolazione di 200 persone, fondata da migranti dall'Unione Sovietica.

"Crescere con una madre credente e un padre non credente è stato spesso una sfida per me, ma ho trovato Yeshua personalmente all'età di 17 anni".

Durante il suo servizio militare, prestando servizio come tecnico aeronautico, rimase "sotto copertura" come credente.  Tuttavia, dopo il rilascio, ha partecipato al progetto Eagle (vedi sotto), seguendo un corso di discepolato in Norvegia.  "È stata un'esperienza immensamente benedetta e mi ha dato la fiducia e la" spinta "di cui avevo bisogno per andare avanti come credente in Yeshua".

Attraverso Nesher, si è collegata a Revive Israel: "Ora il mio cuore è attratto dal discepolo dei giovani e dal loro sostegno nel loro cammino di fede".


Nesher - The Eagle Project 2020

group'Apprezziamo molto la copertura da parte di credenti e congregazioni.  Per favore, pregate per noi.  Dio si è mosso, continua a muoversi e farà grandi cose nella vita dei giovani che porteranno molti frutti nel corpo del Messia in tutto il mondo ", afferma l'organizzatore Tal Haroni.

Il progetto Eagle - una collaborazione tra il ministero Return to Sion e Revive Israel - investe in giovani adulti in Israele e all'estero, discepolandoli e attrezzandoli, sviluppando la prossima generazione di servi-leader.  È un programma pratico che consente alle giovani generazioni di svolgere il loro ministero usando i loro doni.

groupQuest'anno, a parte i regolari fine settimana di discepolato, i giovani credenti israeliani saranno inviati in Estremo Oriente e in Europa, per connettersi con i giovani credenti lì.  In questo modo il discepolato si estende oltre i confini e le culture.

Per coloro che desiderano collaborare con noi nel progetto Eagle, fare clic qui e specificare "Nesher".


Daniel e Tal Robin in Europa orientale (9-17 gennaio)

Daniel and TalDaniel e Tal hanno recentemente visitato la Repubblica Ceca e la Polonia, dove hanno prestato servizio durante conferenze, congregazioni e gruppi di giovani.

Era il primo viaggio di ministero di Daniel ed è tornato davvero colpito dall'esperienza.  “Sono stato in grado di osservare gli stili di vita di pastori, anziani e dirigenti del ministero mentre stavo nelle loro case.  Da giovane sono stato ispirato dal loro impegno e dedizione per le cose di Dio ”.

Ha dato la sua testimonianza e ha insegnato ai giovani, di cui molti non avevano mai sentito parlare un giovane israeliano su Yeshua!  È stato molto incoraggiante da entrambe le parti.

Tal ha osservato: “Portare i giovani in viaggio per missione li equipaggia moltissimo.  Ritornano con nuovo vigore, abilità e ispirazione per essere usati nel Regno di Dio ".


Discipleship Journey Israel (DJI)  (Viaggio di discepolato in  Israele) 2020: 2 gennaio - 28 febbraio 2020

groupI partecipanti di tutto il mondo che hanno preso parte al programma Discipleship Journey Israel si sono uniti a Revive Israel durante gli incontri di adorazione di gennaio.

“Israele offre un'aula vivente….I nostri partecipanti sono entrati nella storia della Bibbia unendosi a una comunità amorevole di credenti che sono appassionati di fare discepoli e comprendere la Parola di Dio.  Si sono collegati con il popolo della Terra, hanno sperimentato che la Parola si è fatta carne e hanno ottenuto il suo terreno sotto le loro unghie ”, ha spiegato l'organizzatore Ruti Singerman.

Il gruppo è passato a servire presso il Centro di ritorno Aliya in Galilea. 

Delia, che partecipava dalla Svizzera, ha così relazionato: 

“Dio ha già restaurato il mio cuore, rinfrescato la mia conoscenza della sua parola profetica e creato belle amicizie.  Ho sperimentato il potere delle parole nella Bibbia che assumono il loro pieno significato durante la lettura, l'essere e la preghiera nella sua terra.  Dio ha benedetto ognuno di noi.  È davvero bellissimo ”.

Per saperne di più, vai su: https://www.discipleshipjourneyisrael.com/

A DIO SIA TUTTA LA GLORIA!


Le nostre parole cambiano il nostro mondo

Asher

Asher insegna che una delle cose che notiamo quando iniziamo a capire la Bibbia e iniziamo a capire Dio è che le nostre parole hanno molta più importanza di quanto abbiamo mai pensato.

Sottotitoli in danese, olandese, francese, portoghese e spagnolo.

Guarda qui!


Torna ad Articol